Fontana di Via Don Bosco

Fontana di Via Don Bosco

(angolo Via De Gasperi).

Questa fontana è simile ad altre fontane coeve presenti a Mogliano Veneto, realizzate tutte a partire dalla metà degli anni ’30 del Novecento. Le fontanelle installate nel territorio comunale furono 52 e le famiglie se ne servivano per l’approvvigionamento dell’acqua potabile. Esse avevano una scritta con il simbolo del fascio, che venne poi coperta con una targhetta alla caduta del Fascismo. Via via che le famiglie si allacciavano all’acquedotto le fontanelle venivano rimosse. 

Negli anni molte di queste fontane sono state spostate, per esempio per l’allargamento o il rifacimento delle strade, e sistemate nelle attuali collocazioni. Si trova in Don Bosco, all’incrocio con Via De Gasperi all’inizio di un marciapiede con aiuole e alcuni alberi. È funzionante e l’acqua erogata dall’acquedotto è potabile. È costituita da un semplice pilastro di ghisa con un basamento che raccoglie l’acqua triangolare con i tre angoli convessi. Il suo busto è liscio e in cima c’è un monoblocco a forma di piramide che poggia su una base quadrata. Di fonte alla fontanella si trova il Cinema Teatro Busan, ex Casa del Popolo, intitolato a mons. Felice Busan.

 

Analisi su acidità, alcalinità, durezza, nitrati e pH

Tweet di Civiltà dell'acqua @CiviltaAcqua
Stampa Stampa | Mappa del sito
2016 © Fontane Italiane, tutti i contenuti sono protetti da copyright.