Progetto

 

 

 

Tutela delle fontane pubbliche e del bene acqua, risparmio, sviluppo sostenibile e riciclo sono le parole chiave di questo progetto che viene inaugurato a Treviso, “città d’acqua” da cui prende le mosse un’iniziativa a valenza nazionale, a cura del Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua Onlus.

Dalle fontane pubbliche di Treviso zampilla acqua gratuita, fresca e di ottima qualità che può essere bevuta in loco, senza inquinare l’ambiente con bottiglie in plastica (PET).

Non sempre i cittadini conoscono la possibilità di rifornirsi d’acqua di ottima qualità nelle diverse piazze cittadine, così come nelle immediate periferie: consuetudine che rimane ristretta a un numero limitato di persone.

 

A volte certe diffidenze sono pregiudiziali in quanto alimentate dal bombardamento cui siamo quotidianamente sottoposti dalle pubblicità ingannevoli delle acque in bottiglia, che sembrano proporre acque “miracolose” (in realtà, di qualità mediocre o addirittura inferiore alle acque di acquedotto che arrivano comodamente a casa nostra).

 

Così avviene che se non confrontiamo attentamente i parametri delle acque di acquedotto o di falda (da noi analizzate) con quelli delle bottiglie (che riportano spesso dati incompleti) finiamo con il comprare un prodotto meno buono per la nostra salute.

 

L’acqua buona e limpida erogata dalle fontane pubbliche è un luogo privilegiato di identità e memoria, da promuovere con nuove politiche improntate alla sostenibilità integrata tramite la diffusione di bottigliette riutilizzabili e non inquinanti.

 

 

Tweet di Civiltà dell'acqua @CiviltaAcqua
Stampa Stampa | Mappa del sito
2016 © Fontane Italiane, tutti i contenuti sono protetti da copyright.